Terreno svenduto

"Denunciai tutto
per il bene pubblico"

Il commento del sindaco di Furnari Mario Foti

mario foti

"Sono stato costretto a denunciare questa grave situazione perché sono stato informato da una persona interessata al terreno che mi aveva avvertito che una parte del parco urbano costiero era stato svenduto. Ora è stata fatta giustizia". Lo dice Mario Foti, sindaco di Furnari. Dalla sua denuncia si è poi sviluppata l'inchiesta della Procura che si è conclusa con sei indagati. "Ho fatto il mio dovere - prosegue Foti - tutelando gli interessi dei beni pubblici fruibili al pubblico, tra l'altro si tratta di una delle parti più belle del nostro litorale. Ho fatto una denuncia penale e un'azione civile chiedendo l'annullamento del contratto e chiamando in causa la Regione siciliana che aveva svenduto il bene senza una gara pubblica". "Poi ho anche esercitato la prelazione sul terreno come azione subordinata poiché - sottolinea - nel caso si fosse ritenuto valido l'importo stimato, il comune come previsto dalla legge può intervenire".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi