Barcellona

Accoltellamento a Panteini:
una lite in ambito familiare?

In una casa popolare ferito il 36enne Marco Coniglio

Accoltellamento a Panteini:  una lite in ambito familiare?

Ancora violenza e sangue tra le palazzine delle case popolari del quartiere Panteini, nell’estrema periferia di Barcellona dove ieri pomeriggio, poco prima delle 16, è stato accoltellato con un fendente Marco Coniglio, 36 anni, originario di Priolo e residente in uno degli alloggi del quartiere, già teatro di altri gravi ferimenti per le faide tra famiglie. Il ferimento di ieri invece è ancora avvolto nel mistero e potrebbe riservare un inedito epilogo. L’aggressione subita da Marco Coniglio potrebbe essere stata generata da una lite avvenuta tra le mura domestiche, tanto che i carabinieri della Compagnia di Barcellona, non avendo trovato tracce di sangue tra le strade del quartiere, in serata hanno compiuto una perquisizione domiciliare nella stessa casa in cui abita il ferito alla ricerca di tracce ematiche e del coltello utilizzato per il ferimento. Sugli esiti della perquisizione domiciliare vige il massimo riservo.

Marco Coniglio, imputato in un processo per una rissa tra due diversi gruppi familiari che da anni sono in lite per una casa popolare, ieri stesso è stato operato perché il coltello che l’ha attinto – sotto la clavicola – gli ha perforato un polmone. Ad operarlo sono stati i medici del reparto di Chirurgia del “Cutroni Zodda”. Per l’uomo, pur operato con successo, viene mantenuta la riserva sulla prognosi finale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi