messina

Discarica di Motta chiusa,
rifiuti in città

L'impianto di Motta S.Anastasia non ha avuto il rinnovo dell'autorizzazione da parte della Regione e i mezzi di Messinambiente non hanno potuto scaricare i rifiuti raccolti la notte scorsa. Saltato il secondo turno, in città è già crisi. Chiusa anche Siculiana

rifiuti a messina

L'ordinanza della Regione che autorizza il conferimento, anche, di Messina a Motta S.Anastasia è scaduta a mezzanotte scorsa. Era stata prorogata per soli sei giorni a fine mese di maggio. I mezzi di Messinambiente, dopo la raccolta avvenuta nel turno delle 21 di ieri, sono rimasti fuori dall'impianto di Oykos senza poter scaricare. 

Saltato il turno delle 4 del mattino e quindi mezza città è rimasta senza servizio. A serio rischio anche la raccolta di stasera se non si sblocca la vicenda ordinanza. Da tempo è in corso un braccio di ferro fra Regione e Stato per la gestione emergenziale dei rifiuti nell'isola (domenico bertè).

Anche nel resto della Sicilia la situazione non è migliore: 

La discarica sub comprensoriale
di contrada Matarana a Siculiana (Ag) oggi non ha aperto i
cancelli. Gli autocompattatori delle imprese di raccolta rifiuti
di circa 50 Comuni sono stati costretti a fare dietro front e
tornare, carichi di immondizia, in deposito. La proroga concessa
dalla Regione alla "Catanzaro Costruzioni", che gestisce la
discarica ed è stata chiamata ad adeguare gli impianti per la
biostabilizzazione, è scaduta ieri. Per effettuare i lavori
servono dai 4 ai 5 mesi. Le ditte che si occupano della raccolta
di rifiuti nell'Agrigentino adesso attendono di sapere dove
potranno andare a conferire. Si parla di Lentini (Sr) ed in tal
caso i Comuni interessati al conferimento dovranno sborsare
centinaia di migliaia di euro per arrivare alla discarica
Siracusana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi