Messina

Accorinti subito sindaco metropolitano

Accorinti subito sindaco metropolitano

Accorinti e Romano

Accelerazione nell'avvio della città metropolitana. Dopo la pubblicazione della scorsa settimana sulla Gazzetta Ufficiale regionale della legge istitutiva del nuovo ente di area vasta, vertice ieri a Palermo per gestire la fase di transizione dalla gestione commissariale alla nuova governance. Al contrario di quanto previsto fino a qualche giorno fa, i primi cittadini dei tre capoluoghi di Palermo, Catania e Messina si insediano in tempi brevissimi nella loro nuova funzione di sindaco metropolitano.
Avranno totale rappresentanza legale dell'ente ed indiranno le elezioni del consiglio metropolitano entro il 30 settembre. I commissari, in carica oramai da 3 anni, conserveranno le funzioni del consiglio metropolitano fino al voto.
Il commissario Filippo Romano e il sindaco Renato Accorinti, questo pomeriggio, hanno deciso di realizzare una sorta di affiancamento amministrativo nella gestione dell'ente fino all'insediamento del Consiglio. Perchè Accorinti si insedi occorrerà la registrazione del decreto con cui il governatore Crocetta ha ridefinito lo scenario amministrativo del nuovo ente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi