Pallanuoto

Waterpolo Messina perde in finale con la Lantech Padova

Waterpolo Messina  perde in finale con la Lantech Padova

Il Plebiscito Padova concede il bis vincendo la Final Six Scudetto di Messina. E lo fa in casa dell’avversario più temuto alla vigilia. 6-4 il risultato a favore delle patavine che hanno confermato di essere più forti anche nell’atto conclusione della stagione di A/1 femminile. A decidere la partita, probabilmente, le maggiori rotazioni delle venete. Da sottolineare la grandissima cornice di pubblico alla piscina Cappuccini, quasi 2000 spettatori. Tra i presenti il sindaco della città dello Stretto Renato Accorinti e il Governatore siciliano Rosario Crocetta.

CRONACA- Primo tempo caratterizzato da pali e traverse. Ad aprire le danze è Martina Savioli. Nel secondo parziale la Waterpolo Despar Messina raggiunge il pari in superiorità con Gitto ma poi le venete con una doppietta di Barzon trovano l’allungo che risulterà decisivo.  Dopo l’intervallo lungo segna Lascialandà, Morvillo  riduce le distanze, Martina Savioli allunga ancora. Nell’ultimo quarto, la Waterpolo Despar Messina chiude con orgoglio vincendo il parziale con le reti di Radicchi e Bosurgi. In mezzo il gol della sicurezza veneta con Millo. Vince Padova con merito, alle peloritane l’applauso per averci provato.

COMMENTI: Deluso per l’esito il presidente della Waterpolo Despar Messina, Felice Genovese: “ Purtroppo non è andata come speravamo, le ragazze si sono impegnate al massimo e non ho nulla da rimproverargli. Contento per la bella cornice e l’atmosfera della piscina Cappuccini, segno che abbiamo lavorato con serietà nei dieci anni della mia gestione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico Maurizio Mirarchi: In queste gare devi ridurre al minimo gli errori, noi non siamo stati precisi nelle occasioni che avrebbero potuto indirizzare la partita in un altro verso. Mi dispiace per la squadra e per il pubblico meraviglioso di stasera”.

Soddisfatto l’allenatore veneto, Stefano Posterivo: “ E’ un titolo diverso dal precedente, conquistato grazie alla grande voglia di questo gruppo, più forte degli infortuni e del fatto di aver giocato fuori casa. Gara tirata che abbiamo gestito bene in un contesto ambientale per noi non facile”.

FORMAZIONI- PLEBISCITO PADOVA-WP DESPAR MESSINA 6-4 (1-0, 2-1, 2-1, 1-2)

Lantech Plebiscito: Teani, Barzon 2, Savioli I., Gottardo, Savioli M. 2, Rocco, Millo A. 1, Dario, Fisco, Robinson  Nencha, Lascialandà 1, Franceschino. All. Posterivo S.

Despar Messina: Gorlero, Zablith, Gitto 1, Arruzzoli, Morvillo 1, Radicchi 1, Garibotti, D'agata, Marchetti, Aiello, Bosurgi 1, Laganà. All. Mirarchi.

Arbitri: Colombo e Taccini.

Superiorità numeriche: Padova 3/5 e Messina 3/9.

Note: uscita per limite di falli Dario (P) nel quarto tempo. Spettatori 2000 circa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi