Messina

I giovani si raccontano in video

Assegnati i premi del Ciak Scuola Film Fest. Trattate tematiche d’estrema attualità: dagli incidenti alla violenza

I giovani si raccontano in video

Il talento e la creatività artistica dei giovani a servizio della diffusione di valori come educazione civica, rispetto, abbattimento delle discriminazioni, a favore di stili di comportamento sano, quegli stessi che contribuiscono a definire “civile” una società. Da tali premesse nascono i video che i giovani studenti di Messina e provincia hanno realizzato per la quinta edizione del Ciak ScuolaFilmFest di cui si è svolta la cerimonia conclusiva al Teatro Vittorio Emanuele. L’evento ha premiato l’impegno e la creatività degli allievi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa, e che hanno frequentato per tutto il 2015 un percorso didattico finalizzato – attraverso spot di pubblicità progresso – alla denuncia di specifiche criticità sociali. La manifestazione è stata promossa e organizzata dalle associazioni Lab Cinecittà Sicilia ed Educa. Vincitore assoluto di questa edizione lo spot sulla sicurezza stradale “Fermati prima” dell’Istituto Tecnico Industriale “Ettore Majorana” di Milazzo. Primo classificato per le scuole di primo grado il comprensivo “Santa Margherita” di Giampilieri Superiore con il “Rap del mangiar sano”, realizzato dai ragazzi della II A del plesso “Pasquale Simone Neri”, che ha anche vinto il premio per il miglior storyboard. L’Istituto ha ricevuto anche una menzione speciale per il video contro il bullismo “Libera l’aquilone”, dei ragazzi della II D del plesso “Leonardo Da Vinci” di Ponte Schiavo. Un riconoscimento condiviso con “Prendimi la mano” dell’Istituto Salvo D’Acquisto, dedicato alla violenza sulle donne. Tre premi anche per il Villa Lina di Messina con “La mia libertà”: Premio Speciale Corto, Colonna sonora originale e interprete (Desirée Ferrullo). Due invece i riconoscimenti al Verona Trento: per gli effetti speciali e la fotografia dello spot contro la guerra “Colours”. Un premio speciale fuori concorso è andato a ilcarrettinodelleidee.com con lo spot “Glass and rape”, incentrato sul problema delle cosiddette droghe dello stupro. L’Antonello ha portato a casa il premio alla miglior regia per “Dialogo con la natura”.

A stabilire candidati e vincitori finali la giuria presieduta da Gustavo Ricevuto e composta dal presidente della manifestazione Sergio Bonomo con Ignazio Vasta (presidente regionale del Centro Studi Cinematografici), Egidio Bernava (presidente regionale Agi-AgiScuola), Nino Genovese (storico e critico del cinema) e Francesco Salvo (regista e presidente di Telespazio Tv). La cerimonia è stata presentata da Ronny Genovese ed allietata dalla comicità dell’ottantaseienne Nino Manca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi