messina

Morte Rosario Costa, città sotto choc

Messina sotto choc per la morte del 14enne, promessa del ciclismo, vittima di un incidente ieri mattina a S.Agata. Il ragazzino si è scontrato frontalmente con un autocompattatore di Messinambiente. La Polizia Municipale al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. I funerali si celebreranno mercoledì alle 16.00 al Duomo.

Rosario Costa correva  per l'Asd Nibali

Dal profilo Fb di Rosario Costa

Ha attraversato l'Italia intera la notizia della tragica morte di Rosario Costa, il ciclista 14enne che ieri mattina a S.Agata si è scontrato con un autocompattatore. Le lacrime di Vincenzo Nibali al termine della tappa e il ricordo del campioncino che correva per la sua squadra hanno commosso il Paese.

Messina ieri si è svegliata con la tremenda notizia dell'incidente costato la vita a Rosario. Una domenica di lutto per la città ed un lunedì ancora più drammatico con gli sviluppi dell'inchiesta giudiziaria aperta dal sostituto procuratore Rosanna Casabona. Come atto dovuto il conducente dell'autocompattatore di Messinambiente, un 47enne messinese, è stato iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di reati di omicidio colposo. L'uomo, subito dopo l'incidente, è stato sottoposto dalla Polizia Municipale agli esami per valutare l'eventuale assunzione di alcol o droghe ma l'esito è stato negativo. Il magistrato ha disposto anche il sequestro dei due mezzi ed il casco indossato dal ragazzino.

E stamani era ancora al vaglio degli uomini della sezione Infortunistica la dinamica dell'incidente. Un aiuto determinante è giunto dalla telecamera di videosorveglianza  un esercizio commerciale di via Consolare Pompea. 

Rosario Costa, insieme ad una decina di amici, si stava recando a Villafranca per partecipare ad una gara. Giunto all'altezza di S.Agata, per cause  da accertare, la bicicletta del 14enne si è improvvisamente scontrata con  il mezzo di Messinambiente che viaggiava nella direzione opposta. Da stabilire adesso se sia stato il camion ad invadere l'altra corsia o viceversa. La bicicletta, schizzata ad una decina di metri di distanza, si è spezzata in due mentre Rosario è rimasto per terra in una pozza di sangue. Accanto a lui disperato il padre Stello che come sempre seguiva il figlio a bordo del suo ciclomotore. Poi la corsa  in ambulanza al pronto soccorso del Papardo dove il ragazzino è morto poco dopo fra le lacrime dei compagni di squadra che hanno assistito inermi alla tragedia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto