Messina

Vullo: questa è solo
la punta di un iceberg

La conferenza stampa del del del Papardo-Piemonte sulla clamorosa inchiesta relativa ai casi di aborti clandestini

Il dg Vullo: questa è solo la punta di un iceberg

"Questa è solo la punta di un iceberg. Tolto il coperchio ad una pentola dentro la quale c'è dell'altro". Lo ha detto il direttore generale del Papardo-Piemonte Vullo durante la conferenza stampa sui casi di aborti clandestini praticati da due medici dell'azienda ospedaliera, che "sono stati sospesi", ha aggiunto il dg. Il quale ha precisato di aver trovato sin dal suo insediamento "un atteggiamento ostile dagli apparati burocratici dell'assessorato regionale", "di essersi battuto per il trasferimento del reparto dal Piemonte al Papardo". E ancora: "Nel 2014 non avevo le prove per denunciare. Su questa inchiesta eravamo stati informati e abbiamo fornito chiarimenti", inoltre ci ha insospettito il numero eccessivo di cesarei, pari al 63 per cento, oggi quel tasso è sceso al 20 per cento. Sempre oggi pratichiamo mediamente 4-6 aborti settimanali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto