Messina

Crolla cornicione al Piemonte,
ferito bimbo di 7 anni

E' successo intorno alle 19 quando davanti all'ingresso principale passava il piccolo in compagnia del padre. Fortunatamente nulla di grave. Per accertamenti è stato trasportato al pronto soccorso pediatrico del Policlinico

Crolla cornicione al Piemonte,  ferito bimbo di 7 anni

Foto A. Villari

Un bimbo ha rischiato la pelle, ieri sera, mentre si recava, assieme al padre, in ospedale. È andata di lusso a un piccolo di sette anni, visto che una parte degli intonaci che si sono staccati dal balcone sopra l’ingresso principale del nosocomio di viale Europa ha colpito alla testa il malcapitato. Fortunatamente, il materiale era poco consistente e, a conti fatti, lo spavento è stato più forte delle conseguenze subite dal bambino. Ma in questa storia c’è un paradosso: il ferito non è stato medicato nel nosocomio situato in pieno centro, in quanto si è reso necessario il trasferimento al Policlinico universitario “Gaetano Martino”. Il suo stato di salute non desta particolare preoccupazione, a differenza delle condizioni strutturali dell’ospedale Piemonte (e, stando ai recenti crolli, anche di molti edifici messinesi).

La disavventura si verifica intorno alle 19 di ieri. Il piccolo si accinge a varcare la porta d’ingresso del presidio sanitario, in compagnia del genitore. Proprio quando è in corrispondenza del balcone, dall’alto si staccano calcinacci. Gli intonaci lo centrano al capo e il bimbo di 7 anni si accascia in terra. Il padre è atterrito, anche se si accerta che il proprio pargolo è cosciente. Chiede aiuto, sconsolato. Poco dopo, il piccolo viene accompagnato nell’azienda universitaria di viale Gazzi. Sul luogo dell’incidente si precipitano i vigili del fuoco, che mettono in sicurezza l’area. Con l’ausilio di un bastone, rimuovono le murature pericolanti e transennano l’area. Successivamente, stilano una relazione. Tragedia sfiorata anche questa volta, anche se i ripetuti cedimenti in più vie di Messina fanno suonare campanelli d’allarme da non sottovalutare. Sull’origine del crollo del parapetto dell’ospedale Piemonte effettueranno verifiche approfondite gli stessi vigili urbani. Quel che è certo è che quanto si è verificato ieri sera costituisce un pessimo biglietto da visita per lo storico ospedale situato nel cuore della città dello Stretto.(r.d.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi