Messina

Furgone trasporta
computer rubati

Nel veicolo, fermato agli imbarcaderi, c'erano 300 notebook. Un italiano e un cittadino del Bangladesh denunciati dalla Polizia di frontiera marittima

Fermati  agli imbarcaderi con 300 computer rubati

Sono stati individuati e fermati dagli agenti della Polizia di Frontiera Marittima a un posto di controllo nei pressi degli imbarcaderi di Viale della Libertà. 52 e 36 anni, il primo italiano, il secondo originario del Bangladesh, viaggiavano a bordo di un furgone Iveco stracolmo di merce: scarpe e indumenti ma soprattutto 300 notebook HP nuovi di zecca con tanto di confezione ed imballaggio originale. Nessuna documentazione fiscale o relativa al trasporto comprovante l’acquisto lecito della merce a bordo.

I successivi accertamenti effettuati con l’ausilio di personale del Gruppo della Guardia di Finanza hanno confermato la provenienza furtiva dei notebook. I due, dichiaratisi ambulanti recatisi in Sicilia per lavorare nei mercati locati, sono stati denunciati per il reato di ricettazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi