MILAZZO

Rubano bici e chiedono pizzo, tre in manette

Quando la vittima, si è rifiutata di pagare lo hanno colpito con calci e pugni e addirittura con l'uso di un coltello a molla e un bastone di ferro.

Rubano bici e chiedono pizzo, tre in manette

I carabinieri hanno eseguito a Milazzo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Giuseppe Maiorana, 23, Maurizio Piccolo, 47 e Christofer Cusumano, 24, perché ritenuti responsabili a vario titolo, di estorsione, furto, lesioni personali e spaccio. Maiorana e Piccolo sono stati trasportati in carcere mentre a Cusumano sono stati concessi i domiciliari Le indagini, supportate dalle immagini di alcune telecamere hanno dimostrato che i tre avevano fatto richieste estorsive ad una persona per restituirgli una bicicletta elettrica, del valore di 2.000 euro che avevano rubato. Al suo rifiuto lo avevano minacciato di morte. La bicicletta era stata rubata altre due volte e restituita dopo pagamenti, poi il gruppo ha cominciato a chiedere direttamente "il pizzo" al proprietario. Quando la vittima, si è rifiutata di pagare lo hanno colpito con calci e pugni e addirittura con l'uso di un coltello a molla e un bastone di ferro. I tre avevano minacciato altro abitanti del quartiere, anch'essi vittime di analoghi furti e danneggiamenti. Durante la perquisizione domiciliare a Cusumano i militari, inoltre, hanno trovato e sequestrato 150 grammi di marijuana e 50 grammi hashish. (A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto