lega pro

Messina d'emergenza
contro il Lecce

Ancora un impegno difficile per il Messina che alle 15.00, al Franco Scoglio, ospiterà il Lecce, formazione in piena zona play-off che non ha perso del tutto le speranze di agganciare il primo posto. Parecchi gli indisponibili tra i peloritani.

Messina, scoppia grana dimissioni

Avversario forte e scelte obbligate. Per il Messina non è certo un bel momento. A sorridere è solo la classifica con i peloritani a distanza di sicurezza dalla zona play-out quando ormai restano da giocare solo quattro partite. Alle 15.00 contro il Lecce, per il tecnico Lello Di Napoli non sarà difficile fare la formazione visto che infortuni e squalifiche riducono sensibilmente le scelte. Campionato finito per il portiere Berardi che a Castellamare di Stabia ha riportato un trauma significativo ad una vertebra. Al suo posto pronto Addario. In difesa, invece, indisponibili Ionut e Barilaro , il primo per un problema muscolare, il secondo per la rottura del legamento crociato del ginocchio. In mezzo assenze pesanti. In un solo colpo non ci saranno lo squalificato Baccolo e Giorgione che ha una caviglia in disordine. In attacco out anche Scardina per una tallonite. Problemi vari, poi, per Barisic. Cocuzza e Padulano sono recuperati ma non sono al top. Alla luce delle assenze non sono da escludere novità sul sistema di gioco. Il consueto 4-3-3 potrebbe essere rivisto. A parziale soddisfazione ci sono i recuperi dei difensori Martinelli e De Vito e del centrocampista Giuseppe Russo, tutti, comunque, non al meglio. Nel Lecce tre le assenze annunciate. Sono quelle degli attaccanti Curiale e dell’ex Surraco e del difensore Freddi. I salentini, distanti quattro punti dalla capolista Benevento, hanno toppato il doppio turno interno con Matera e Akragas e, adesso, più che al primo posto, devono pensare a difendere e migliorare la posizione all’interno della zona play-off anche se alla penultima giornata è in programma proprio lo scontro diretto con i sanniti. Per il Messina, intanto, non ci sono solo brutte notizie. La società ha provveduto al pagamento ai tesserati di stipendi e contributi, superando brillantemente il temuto scoglio della scadenza di aprile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi