MESSINA

"Movimentato e fragoroso"
l'ultimo saluto a De Francesco

Anche senza funerali in chiesa, vietati per motivi di ordine pubblico, diverse persone hanno voluto comunque salutare il 20enne ucciso a Camaro. Molti hanno scortato in moto il feretro dal Papardo al cimitero ed all'entrata anche fuochi artificiali. Il questore ammonisce che saranno puniti i responsabili. Tutte le scene filmate dalla polizia .

De Francesco ucciso  da proiettili a espansione?

Dovevano essere delle esequie private ed in forma riservata quelle del 20enne Giuseppe De Francesco ucciso sabato scorso a Camaro ed invece stamani il trasferimento al cimitero è stato molto movimentato e fragoroso. Per questo il questore Cucchiara ha affermato che presto saranno presi dei provvedimenti per tutte quelle persone che si sono rese protagoniste. Il feretro di De Francesco scortato dalla polizia ha lasciato intorno alle 7 l'ospedale Papardo per raggiungere il cimitero monumentale. Presto all'auto che lo trasportava si sono affiancate tantissime persone in sella a scooter e moto, persino nel tratto percorso in tangenziale. All'arrivo in via Catania, l'improvvisato e non autorizzato corteo ha creato qualche disagio alla circolazione stradale vista anche l'ora di punta. Infine, al momento dell'ingresso del carro funebre al cimitero sono stati anche esplosi dei fuochi artificiali dal marciapiede antistante. Episodi, questi che saranno sanzionati come ha appunto precisato il questore Cucchiara. Tutte le fasi di questa operazione, infatti, sono state filmate da addetti della questura ed ora sono al vaglio degli investigatori per i provvedimento del caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi