rifiuti

MessinAmbiente,
chiesto giudizio per 5

Il procuratore aggiunto SebastianO Ardita ed il sostituto procuratore Stefania La Rosa hanno chiesto il rinvio a giudizio delle cinque persone indagate nell’inchiesta sulla gestione di Messinambiente tra il 2009 e il 2014 e per i quali nel novembre scorso scattarono gli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione.

Mazzette a Messinambiente, 5 arresti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi