messina

Omicidio De Francesco,
ci sono due indagati

Sono giunte ad una svolta le indagini per l'omicidio del ventenne Giuseppe De Francesco morto sabato mattina dopo essere stato ferito con due colpi di pistola a Camaro San paolo. Per questo delitto due persone sono state iscritte ne registro degli indagati con l'ipotesi di reato di omicidio volontario.

Omicidio a Messina,  freddato 20enne

foto villari

E' un puzzle complesso del quale i Carabinieri stanno cercando di mettere a posto le singole caselle quello che ricostruisce l'omicidio del ventenne Giuseppe De Francesco. Indagini che si scontrano con il muro di gomma dell'omertà che ha totalmente avvolto il quartiere di Camaro San Paolo dove nessuno ha visto o sentito niente di un fatto avvenuto probabilmente in un locale pubblico davanti ad altre persone.
A tre giorni di distanza dal delitto le indagini sembrano comunque ad una svolta. Il sostituto procuratore della DDA Fabrizio Monaco ed il collega della Procura ordinaria Piero Vinci hanno iscritto due persone nel registro degli indagati con l'ipotesi di reato di omicidio volontario. Entrambi già noti alle forze dell'ordine ma soprattutto il più grande con un passato piuttosto turbolento alle spalle. Secondo gli investigatori sarebbero loro i responsabili dell'omicidio compiuto al culmine di una lite, sembra durante un chiarimento per una vicenda risalente a qualche settimana fa. Tutto sarebbe iniziato nel locale pubblico di Camaro San Paolo frequentato da De Francesco. Quando il litigio è degenerato uno dei due ha avvicinato il ventenne e gli ha sparato un primo colpo di pistola. Il giovane benchè ferito è riuscito a fuggire in strada dov'è stato raggiunto dall'uomo che gli ha sparato una seconda volta. Poi De Francesco sarebbe stato accompagnato con un ciclomotore da un amico che lo ha lasciato all'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale Piemonte ed è fuggito. I medici si sono subito resi conto della gravità delle ferite. Una pallottola lo aveva raggiunto ad una coscia mentre la seconda è penetrata dall'anca e gli ha trapassato un polmone. De Francesco è morto pochi minuti dopo mentre nell'ospedale di viale Europa giungevano i Carabinieri ed i familiari del ventenne. Intanto stamani i magistrati hanno conferito l'incarico per l'autopsia che sarà eseguita domani mattina al Papardo dal medico legale Fabrizio Perri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi