PALLANUOTO

La finale scudetto a Messina

La federazione italiana nuoto ha assegnato alla Waterpolo l'organizzazione della Final Six che dal 20 al 22 maggio alla piscina Cappuccini metterà in palio il titolo della pallanuoto femminile.

La finale scudetto a Messina

La Federazione Italiana Nuoto ha assegnato alla Waterpolo Messina l’organizzazione della Final Six che, dal 20 al 22 maggio alla Piscina Cappuccini, metterà in palio lo scudetto rosa della pallanuoto. A garantire la visibilità della manifestazione le telecamere della Rai che coprirà la tre giorni di gare con cinque dirette.  Per la città dello Stretto si tratta di un’altra vetrina importante dopo aver ospitato la seconda tappa  di World League femminile, nel 2010, e lo scorso anno la Final Four di Coppa Italia. 

Felice Genovese, presidente del club peloritano, manifesta grande soddisfazione per la decisione della Fin: “ Siamo molto contenti che la nostra richiesta sia stata accettata e condivisa dalla Federazione Italiana Nuoto; sarà un evento unico per la nostra città,  per la nostra Regione e per tutto il movimento pallanuotistico femminile. Organizzare la prima edizione della Final Six in Sicilia sarà l’occasione per permettere ai bambini, ai ragazzi, ai tifosi di partecipare ad una grande manifestazione che avrà anche un richiamo turistico importante per chi verrà a Messina e potrà godere delle bellezze dei nostri territori. Il nostro obiettivo è di consolidarci come punto di riferimento della pallanuoto femminile siciliana ed italiana. Permettetemi di fare una piccola divagazione su alcune polemiche che ho sentito in questi giorni a proposito della sede. L’anno scorso i nostri amici di Padova vinsero, con merito, la Coppa Italia proprio a Messina, andando, quindi, oltre il fattore campo.  Anche quest’anno, come è normale che sia, sarà sempre e comunque il verdetto della piscina a decidere chi si aggiudicherà lo scudetto. Tutte le altre considerazioni, per quanto mi riguarda, sono chiacchiere da bar”.

Entusiasta anche il sindaco di Messina, Renato Accorinti che ha accolto con soddisfazione la scelta della Fin. “ Lo sport trasmette grandi messaggi. Si tratta di evento straordinario sotto tutti i punti di vista e come amministrazione comunale saremo vicini alla Waterpolo Messina. Invitiamo, ovviamente, i nostri concittadini a partecipare numerosi per dare ancora più forza e prestigio alla manifestazione”.

La scelta di assegnare a Messina la Final Six scudetto è sottolineata anche dalle parole di Sergio Parisi,  presidente regionale della Fin:  “E' un riconoscimento tangibile per quel che la pallanuoto siciliana ha fatto e continua a fare. Ringrazio, il presidente federale Barelli per la sensibilità e l'attenzione mostrate nei nostri confronti e il presidente Felice Genovese per il lavoro svolto nel portare questo importante evento nella nostra isola. E’  un'opportunità che la Sicilia, segnatamente Messina, non si lascerà scappare dando prova, ne sono certo, di capacità organizzative e sincero entusiasmo, oltre alla valenza turistica e d'immagine che la manifestazione comporta”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi