CALCIO

Rinviata al 10 maggio l'udienza tra Lo Monaco e l'Acr Messina

La vecchia proprietà rivendica pagamenti che gli attuali soci del club non avrebbero onorato dopo l’acquisizione. Se ne riparlerà al tribunale a fine campionato.

Messina a caccia di punti e serenità

L’ex presidente Pietro Lo Monaco chiede 500.000 euro o in alternativa che il club torni nelle sue mani, l’attuale proprietà, invece, sta preparando la controffensiva sostenendo che i debiti rilevati andrebbero ben oltre quelli fissati dall’atto di cessione notarile, alcuni dei quali, peraltro, dicono i soci, non risulterebbero neppure a  bilancio. E a tal proposito sta facendo redigere, da un professionista, una perizia di parte. Se ne riparlerà, al tribunale di Messina, il prossimo 10 maggio, a fine campionato. Intanto la squadra prosegue la sua tranquilla navigazione verso la salvezza diretta, pratica sistemata grazie alle tre vittorie consecutive nei primi tre turni di marzo. Le ultime due giornate, nei derby con Catania e Catanzaro, non hanno regalato i risultati sperati dalla tifoseria, probabilmente anche a causa delle motivazioni, maggiori nelle squadre che lottano per evitare i play-out rispetto ad un Messina che ha già risolto tutti i problemi di classifica. E anche nelle ultime cinque partite della stagione regolare, la formazione peloritana si dovrà confrontare con avversari che hanno ancora obiettivi da raggiungere a cominciare dalla gara di domenica prossima contro la Juve Stabia. Sulla prestazione offerta contro il Catanzaro c’è da dire che il Messina ha avuto il torto di non sfruttare il primo tempo, in cui ha avuto il controllo del gioco e anche un paio di buone opportunità per sbloccare il punteggio. Nella ripresa tutto si è fatto molto più complicato, per il caldo e per la rete del vantaggio calabrese. A rimediare è stato il solito Tavares che, rimesso dal tecnico Di Napoli in una posizione più centrale dopo l’ingresso di Cocuzza, in campo dopo una lunghissima assenza per un grave infortunio muscolare, ha segnato il suo settimo gol stagionale. E l’attaccante portoghese è uno degli elementi sul quale il Messina vorrà puntare anche per la prossima stagione. In corso le trattative per il rinnovo del suo contratto in scadenza il 30 giugno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi