PALLANUOTO

La Waterpolo Messina riparte da Bologna

Rush finale nel massimo campionato femminile che riprende dopo gli impegni della nazionale. La squadra di Mirarchi impegnata in Emilia.

La Waterpolo Messina riparte da Bologna

Dopo gli impegni della nazionale italiana, che ha centrato la qualificazione alle prossime Olimpiadi di Rio anche grazie all’apporto delle quattro giocatrici peloritane in rosa, riprende, con la disputa della terza giornata di ritorno,  il massimo campionato femminile di pallanuoto. Trasferta abbordabile per la Waterpolo Despar Messina che, domani, a Bologna, ore 15.00 arbitri Barletta e Zedda, proverà a dare un seguito alle due vittorie ottenute nelle gare giocate con Prato e Imperia prima della sosta. Solo da oggi, il tecnico Maurizio Mirarchi ha avuto a disposizione anche le quattro giocatrici del Setterosa ( Aiello, Garibotti, Gorlero e Radicchi) che in Olanda hanno conquistato il pass per i giochi brasiliani di agosto, risultando tra le migliori del gruppo del Ct Fabio Conti. Questa l’analisi pre gara dell’allenatore messinese Maurizio Mirarchi: “ Sono contento e soddisfatto di quanto le nostre atlete sono riuscite a fare in nazionale. Una ventata d’entusiasmo che porterà benefici anche alla squadra perché le ho viste molto motivate. Ci attende un durissimo finale di stagione in cui ci giocheremo tutto. Bologna proverà a metterci in difficoltà, noi siamo chiamati a dare risposte in vasca, al di là del fatto che non c’è stato molto tempo per preparare tutti insieme questa partita”.

CAMPIONATO- Queste le altre gare della dodicesima giornata: Prato-Orizzonte Ct (oggi), Bogliasco- Padova, Imperia- Rapallo, Cosenza- Aquachiara Na.

Classifica: Padova 33,  Wp Messina 28, Bogliasco 20 Orizzonte Ct e Prato 18,  Rapallo 16,  Cosenza 15,  Bologna 9, Imperia 6, Acquachiara Na 0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto