messina

Polizia Municipale, Ferlisi chiede il comando esclusivo

Il comandante della Polizia Municipale Calogero ferlisi ha chiesto all'amministrazione comunale il comando esclusivo del corpo non essendo più possibile la sua sostituzione. Decisi dal primo aprile movimenti ai vertici di alcuni servizi

Polizia Municipale, Ferlisi chiede il comando esclusivo

Potrebbero esserci presto novità all'interno del corpo di Polizia Municipale. Il comandante Calogero ferlisi adesso chiede all'amministrazione comunale l'assegnazione al comando del Corpo con il riconoscimento della piena titolarità. Ferlisi aveva presentato due volte le dimissioni, prima per la scelta non condivisa di attribuire agli armatori la facoltà di deroghe per i mezzi pesanti da e per il porto di Tremestieri e successivamente per la gravosità del duplice incarico dirigenziali attribuitogli visto che Ferlisi dirige anche l'avvocatura comunale. Ora, non essendo più attuabile la possibilità di sostituire il comandante del corpo Ferlisi chiede che gli venga riconosciuta la titolarità dell'incarico. La risposta è attesa nelle prossime ore ma intanto Ferlisi ha riproposto oggi l'annunciata rotazione del personale ai vertici di alcuni importati servizi della Polizia Municipale. Movimenti già disposti il 20 gennaio scorso la cui esecutività è stata rinviata al prossimo primo aprile. In particolare il commissario superiore Biagio Santagati da responsabile della sezione servizi informativi andrà a dirigere la polizia annonaria mantenendo l'incarico di vigilanza sull'arredo e decoro urbano. Un ritorno al passato per Santagati che ha già diretto con ottimi risultati l'annona.  Il commissario superiore Pietro Villarà invece lascia proprio la sezione di Polizia annonaria per dirigere la tutela del territorio.

Il commissario superiore Enrico Adige dalla tutela del territorio passa a dirigere la sezione tributi locali. Il collega Antonio Cingari dirigerà la sezione servizi informativi e il commissario superiore Francesco Urso viene nominato responsabile del reparto patrimonio immobiliare. 

Un giro di vite deciso dal comandante ferlisi, sentito l'assessore alla Mobilità Cacciola, per rendere più funzionale il corpo e razionalizzare servizi di straordinaria importanza per la città in particolare Annona e tutela del territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi