Messina

Eritreo fugge dal Mandalari e scompare nello Stretto

Giovane di 21 anni ricercato in mare dopo essere fuggito dalla Comunità terapeutica assistita, dove viveva ed era in cura

Eritreo fugge dal Mandalari e scompare nello Stretto

Drammatica scomparsa in mare di un giovane eritreo. Vane le ricerche condotte davanti alla rada S. Francesco e alla Fiera, a seguito della scomparsa del ventunenne tuffatosi alle 11 del mattino, dalla spiaggia alla foce del torrente Giostra, dopo essere fuggito dalla Comunità terapeutica assistita del Mandalari, dove viveva ed era in cura. Il ragazzo ha parlato con un pescatore, poi senza togliersi i vestiti, si è tuffato mettendosi a nuotare. L’uomo, che stava lavorando alla sua barca, non si è troppo allarmato per via delle abitudini di alcuni extracomunitari della zona, e l’ha perso vista. Ma poco dopo in spiaggia è arrivata un’operatrice del “Cta” che cercava il giovane: sono così scattate le ricerche da parte di vigili del fuoco, guardia costiera, polizia e carabinieri fermatesi poi dal mare mosso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi