MESSINA

Case Zancle, arrivano i fondi

L'assessore comunale al Patrimonio Sebastiano Pino annuncia che presto arriveranno da Palermo 2 milioni 400 mila euro per ristrutturate gli immobili di proprietà comunale. Serviranno ad alleviare i disagi delle 140 famiglie che aspettano da tempo i lavori.

Case Zancle, arrivano i fondi

La situazione precaria in cui versano le palazzine del complesso Zancle ci era stata presentata dagli stessi inquilini, 120 famiglie suddivise in 5 palazzine di proprietà comunale, nella zona di Tremonti. Anche l’amministrazione sa quanto sia necessaria una ristrutturazione complessiva a cominciare da tetti e garage. Ma purtroppo la poca disponibilità di risorse aveva fatto sì che si procedesse con una manutenzione ordinaria ogni qualvolta si fossero manifestati problemi urgenti come quello occorso due settimane fa alla famiglia dei coniugi La Malfa quando per un guasto alla colonna portante si sono visti il loro appartamento, al piano rialzato, invaso dai liquami fuoriusciti da una tubazione del bagno. In quel caso, dopo sopralluoghi di vigili urbani, vigili del fuoco e ufficio manutenzioni, è intervenuta una ditta chiamata dall’amministratore di condominio che ha finalmente riparato il guasto. Adesso finalmente si può fare molto di più per queste palazzine, visto che da Palermo arrivano buone notizie. L’assessore comunale al patrimonio, Sebastiano Pino, fa sapere che l’assessorato regionale alle infrastrutture, ha ammesso al finanziamento, la notizia è ufficiosa, il progetto esecutivo già cantierabile presentato a suo tempo dal Comune di Messina per il complesso Zancle. La sovvenzione è stata possibile grazie alla legge 80/2014 relativa al recupero degli immobili di edilizia residenziale pubblica. Si tratta di 2 milioni 400 mila euro che saranno disponibili appena l’avviso sarà pubblicato sulla GU della Regione. Un bel respiro di sollievo per l’amministrazione che potrà avviare immediatamente i lavori per sistemare non soltanto le pertinenze esterne come i cortili, le scale e i garage, ma anche i tetti causa di infiltrazioni che tante difficoltà hanno procurato fino ad oggi alle famiglie che vi alloggiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi