messina

Addio Rebecca,
città a lutto

In cattedrale oggi i funerali della giovane Rebecca Lazzarini, la cui vita è stata spazzata via da un'auto. Tanti amici, semplici conoscenti, e molti messinesi che, pur non conoscendola, hanno voluto esserci, hanno gremito la chiesa.

Addio Rebecca

Gli occhi dei tanti presenti oggi erano per loro, papà Pierluigi e mamma Maria, come a volerli sostenere per quel dolore troppo grande da sopportare. “La natura – ha detto una parente – vuole che siano i giovani a seppellire i vecchi e non il contrario”. Pierluigi, testa tra le mani abbandonato su quella sedia in prima fila, esanime, svuotato. Quanti i pensieri per questo padre, un uomo giovane che in questi giorni è stato ognuno di noi. Chi non ha pensato alle sue mani rimaste vuote quella sera di martedì quando la macchina assassina le ha strappato la sua bambina come un fulmine. Una legge, quella per l'omicidio stradale, ha detto p. Tomaso celebrante e parroco di Pezzolo, arrivata troppo tardi. Una famiglia distrutta in un attimo. Stretta a Pierluigi Maria, una giovane mamma, forte, di una forza messa alla prova fino allo stremo. Quasi come un mantra, mano nella mano col fratellino di Rebecca Alberto di 10 anni, ripeteva le parole del canto “Tieni forte la mia fede più che mai”. Un modo forse, per scacciare l'amaro di un'impotenza che non ha limiti. Una ragazzina modello, ha ricordato il parroco che la conosceva da sempre, piena di doni che andavano germogliando. Ma tutto quello che si dice in questi giorni purtroppo non aggiungerà un attimo di respiro a Rebecca, alla sua freschezza e oggi fiore tra i fiori. Un Duomo gremito di giovani, i compagni della scuola media Leonardo Da Vinci, quelli del liceo Seguenza, quelli della scuola di danza e quelli della scuola di inglese, e poi tanti amici e tanti ragazzi arrivati solo per portare un fiore, un messaggio di saluto, un pensiero affettuoso, tra le lacrime. Chi non lo ha letto lo ha legato a un palloncino. Messaggi affidati al cielo. Messaggi in libertà, la libertà che faceva danzare felice Rebecca, la stessa che ha reso irresponsabile un uomo alla guida di una bmw. Adesso Rebecca è stata portata a Pezzolo, nella chiesa madre. Nel paesino della sua mamma, dei suoi nonni, dei suoi cugini, sarà tumulata domattina, con un rito che sarà privato e lontano dai riflettori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi