messina

29/2 un giorno in più
per "Posto Occupato"

Numerose le iniziative organizzate in tutta Italia domani per celebrare un giorno in più contro la violenza di genere nell'ambito della campagna contro il femminicidio Posto Occupato della messinese Maria Andaloro. Massiccia l'adesione in città e provincia. Su facebook il programma.

29/2 un giorno in più per "Posto Occupato"

“Se è amore, un terapeuta può aiutare la coppia a rintracciare le dinamiche della relazione “sbilanciata”. Altrimenti va chiesto aiuto e va denunciato chi usa violenza.Bisogna educare per prevenire, bisogna informare per formare, perché purtroppo punire è tardivo". Così Maria Andaloro, fondatrice di Posto Occupato, quel posto che segna l’assenza di una donna che peserà sui figli, sui genitori sui parenti, sugli amici, quel posto che serve anche da monito a non sottovalutare i sintomi e a fidarsi delle istituzioni, cercando ascolto e denunciando. E domani, il 29 febbraio, è un giorno in più per parlarne, perchè ripeterlo non è mai abbastanza, un giorno in più per dire no alla violenza di genere. L'appello lanciato con un hashtag su facebook appena quattro settimane fa è diventato virale a hanno risposto in centinaia fra comuni, siciliani e del resto d'Italia, Università, istituti scolastici, sindacati, enti pubblici, associazioni, movimenti, privati cittadini. Ognuno celebrerà queste ulteriori 24 ore dell'anno bisestile dedicando un posto occupato a tutte le donne vittime del femminicidio o promuovendo iniziative di vario tipo. Ottima la risposta di Messina dove, per esempio, ci saranno posti occupati sui bus dell'Atm, sui traghetti della Caronte & Tourist, al cinema Apollo, nella Chiesa di San Domenico al Dazio. Gli autoferrotranvieri aderenti alla Cub trasporti esporranno sulla divisa un fiocco rosso quale segno di attenzione al tema delle aggressioni, ricordando quanti di loro ne subiscono quotidianamente. I tre sindacati confederali con l'Orsa trasporti tratteranno il tema della violenza sui posti di lavoro. A palazzo zanca dalle 10.30 nel salone delle Bandiere, organizzato dal capogruppo del Pd Antonella Russo, si terrà un convegno sui diritti dei minori, con i rappresentanti di Save the Children. Ma questi sono soltanto alcuni degli appuntamenti. Tutti i programmi, gli orari, i luoghi e le informazioni sugli eventi di domani si possono scaricare dalla pagina facebook “posto occupato” o da #ungiornoinpiu. Maria Andaloro progetta già quello del 2020, ma tutti ci auguriamo che quel giorno in più fra quattro anni possa essere invece un giorno di festa in più

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi