MESSINA

Previsionale, si dimette Zaccone

Non c'è più serenità- ha dichiarato il presidente dei revisori- me ne vado. Il consiglio comunale dovrà nominare un sostituto.

Previsionale, si dimette Zaccone

Clamorose dimissioni stamattina a palazzo Zanca. A rimettere il proprio mandato, al presidente del Consiglio comunale, è stato il presidente del Collegio dei revisori dei conti Dario Zaccone. Una decisione frutto di un travaglio interiore che dura da mesi, ma maturata la notte scorsa- ha dichiarato lo stesso- dopo giorni di attriti con l'amministrazione comunale e gli uffici di ragioneria. Alla base la vicenda del bilancio di previsione 2015, i cui tempi si sono molto allungati per la mancanza di alcuni documenti ma anche di dialogo fra le parti, fino ad arrivare ad oggi, con nuovi correttivi sulla delibera, in particolare sul consuntivo del riaccertamento straordinario dei crediti residui, di cui il collegio non era stato informato. Al Comune regna il caos, non c'è più la serenità necessaria per proseguire un lavoro che sottintende numerose responsabilità- ha dichiarato Zaccone. La presidente del consiglio Emilia Barrile ha comunicato che chiederà il ritiro delle dimissioni. Infatti in questo momento storico, l'aula dovrebbe e poter votare il previsionale 2015, invece, così dovrà occuparsi di nominare un nuovo revisore per ricostituire il collegio che quindi, al momento, è composto soltanto da Federio Basile e Giuseppe Zingales.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi