Eolie

Lipari, muore
nel grembo materno

Distacco della placenta: niente da fare per il bimbo. Pesa la chiusura del Punto nascita. La madre trasportata con l’elisoccorso all’ospedale di Milazzo dove è stata operata: è grave

Lipari, muore nel grembo materno

Tragedia, purtroppo, annunciata nell’isola. Una donna cingalese , di 40 anni, alla 34esima settimana di gravidanza è arrivata ieri pomeriggio in ospedale con forti dolori addominali in seguito ad un distacco di placenta. Per il bambino in grembo non c’è stato nulla da fare. Ha perso la vita. Ai sanitari di turno al pronto soccorso e al ginecologo in servizio, secondo le prime sommarie ricostruzioni, non sarebbe rimasto altro da fare che verificare la mancanza del battito e chiamare , d’urgenza, l’elisoccorso per trasferire la cingalese all’ospedale di Milazzo . Perche in questi casi, com’è noto, può essere a rischio di vita anche la gestante per la conseguente emorragia. Tant’è che la donna è stata operata ed ora è ricoverata in prognosi riservata nel nosocomio mamertino.

Alle Eolie si continua a morire così e non è la prima volta, negli ultimi anni. Tutto ciò mentre la politica continua a perdersi tra direttive europee, numeri, documenti e soprattutto personalismi che non servono a nulla se non a perdere di vista quello che è il problema principale: vivere nelle isole , in mezzo al mare, significa, ancora oggi, poter morire per la mancanza di quelle strutture indispensabili invocate, da anni , dai residenti .

Altri particolari potete leggerli nell'edizione cartacea

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi