messina

Vandali di nuovo in azione alla Lelat

Quattro minorenni hanno distrutto un furgone nel giardino della sede della Lega per la Lotta all'Aids e alle Tossicodipendenze. Incastrati dalle telecamere

lelat messina

Ennesimo raid vandalico la notte scorsa ai danni della Lelat, la lega per la lotta all'aids e alle tossicodipendenze.  4 minorenni si sono arrampicati sui tetti della  sede di mangialupi e due di loro si sono lanciati su un furgone parcheggiato nel cortile, rompendo il parabrezza. Non soddisfatti,  hanno completato l'opera prendendo  il mezzo a pietrate. Tutto è stato però ripreso  dalle telecamere di videosorveglianza, che hanno permesso alla polizia di risalire all'identità dei quattro messinesi che sono stati tutti denunciati per violazione di domicilio e due anche per danneggiamenti. “Difficilmente potremo far riparare il furgone- ha dichiarato, amareggiata, la presidente Annamaria Garufi- poichè al momento non abbiamo neanche i fondi per pagare l'assicurazione. La Lelat continua grazie all'impegno dei volontari, nonostante le annose difficoltà economiche l'attività di recupero degli ex tossicodipendenti per il loro reinserimento  nel mondo lavorativo. Al momento soltanto in orario diurno, dieci persone usufruiscono dei servizi della lelat,  sette delle quali assegnate dal tribunale perchè sottoposte a misure restrittive per precedenti penali

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi