A20

Malore alla guida,
sbanda e muore

Probabilmente Giuseppe Barbera, 50 anni, residente a Messina, ha tentato di fermarsi per chiedere aiuto, ma non ha fatto in tempo . La tragedia in autostrada tra gli svincoli di Rometta e Milazzo, a pochi metri dalla galleria Tracoccia

Malore alla guida, sbanda con il furgone e muore

Tragica fine di un cinquantenne sull’autostrada Messina-Palermo. L’uomo è deceduto mentre percorreva a bordo del suo furgoncino il tratto di strada che collega Rometta a Milazzo, al Km 30 qualche metro prima della galleria Tracoccia, nel territorio del comune di Valdina. Stavolta però il decesso non sarebbe stato causato da un incidente stradale ma da un malore. Giuseppe Barbera, 50 anni, originario di Larderia (frazione di Messina), secondo quanto emerso, sarebbe morto per cause naturali, forse un infarto fulminante. A quel punto il mezzo, privo di controllo è finito contro il muretto d’ingresso della galleria. Il decesso sarebbe avvenuto, ancor prima del forte impatto.

La tragedia intorno alle 15,30. Prima dell’arrivo dei soccorritori, alcuni automobilisti si sono fermati per cercare di rianimare l’uomo. Sul posto sono intervenuti, gli agenti della Polizia stradale del distaccamento di Messina e un’ambulanza del 118. All’arrivo, però, il medico non ha potuto far altro che constatare l’avvenuto decesso. Durante l’attività di soccorso, la carreggiata è rimasta aperta, ma il traffico ha subito notevoli rallentamenti per oltre un’ora.

La galleria Tracoccia, riaperta nel settembre del 2012, dopo dieci anni di chiusura, ed una lunga serie di incidenti anche mortali nella corsia opposta utilizzata a doppio senso, è ben illuminata e anche la segnaletica orizzontale è ben visibile. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente fatta dalla Polstrada, sembrerebbe che l’uomo non viaggiasse ad alta velocità e la perdita del controllo del furgone sarebbe conseguenza proprio del malore fatale. Dopo il nulla osta del magistrato di turno, il furgone è stato rimosso mentre il corpo dello sfortunato messinese è stato riconsegnato ai parenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi