Messina

Salta l’accordo sulla Falce:
De Simone non firma

Dopo l’approvazione in Giunta è mancata la sigla dell’Authority. “Braccio di ferro” sulle strutture da realizzare. Il Comune non vuole albergo e porto, ma locali e Centro-congressi

Salta l’accordo sulla Falce: De Simone non firma

L’accordo per definire la giusta edificazione nella Zona falcata, nella ristretta area costiera compresa tra la Real Cittadella e la Lanterna del Montorsoli, che stava per essere siglato ieri sera tra l’Autorità portuale e il Comune per dar vita a uno splendido Parco storico-naturalistico della Real Cittadella, è clamorosamente saltato. Se oggi questo passo falso sarà confermato, ad essere sconfitta sarà, ancora una volta la Città. Le ragioni per cui il documento, approvato nel primo pomeriggio dalla Giunta Accorinti, non sia stato firmato dal presidente dell’Authority, Nino De Simone, non sono state espresse. A quanto pare la netta riduzione di superfici e volumetrie, a circa un quarto degli attuali 114 metri metri quadri e 126.000 metri cubi avrebbe destato qualche perplessità. Urge uscire da questo tunnel. Il sindaco Accorinti avverte: «Noi abbiamo accettato di tutto per dare concretezza all’idea di un grande parco, anche tempi strettissimi. Se la notte non porta consiglio è una mostruosa delusione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto