Messina

Non ci fu abuso, assolti i medici

La vicenda della “lite in sala parto” al Policlinico nell’agosto 2010. L’ex primario di Ostetricia Granese e il ginecologo De Vivo

Non ci fu abuso, assolti i medici

Assolti «perché il fatto non sussiste». S’è chiuso così il processo di primo grado davanti alla seconda sezione penale presieduta dal giudice Mario Samperi, per l’ex primario del reparto di Ostetricia e ginecologia del Policlinico, il prof. Domenico Granese, e per il ginecologo Antonio De Vivo, coinvolti nella vicenda della cosiddetta “lite in sala parto”, avvenuta il 26 agosto 2010, che poi in realtà ebbe un andamento ben diverso rispetto alla prospettazione originaria.

I due medici dovevano difendersi dall’accusa di abuso d’ufficio nel processo “bis” originato da quella vicenda, che riguardava soltanto la presunta presenza indebita dell’allora assegnista di ricerca De Vivo, nella sala parto del Policlinico.

Il procedimento ha dimostrato però, così come hanno sostenuto nel corso dei loro interventi difensivi gli avvocati dei due medici, Alberto Gullino e Ugo Colonna, che la presenza del dott. De Vivo in reparto era perfettamente lecita, anche alla luce del regolamento interno del Policlinico universitario. Sentenza d’assoluzione piena quindi, a fronte delle richieste di condanna formulate dall’accusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi