PALLANUOTO

La Waterpolo Messina ingaggia Marina Zablith

La società peloritana ha messo sotto contratto il capitano della nazionale brasiliana. L'atleta sudamericana, che debutterà nell'Eurolega, prende il posto dell'americana Laura Lopez.

La Waterpolo Messina ingaggia Marina Zablith

Grande colpo di mercato della Waterpolo Despar Messina. La società di Felice Genovese  ha messo sotto contratto la brasiliana Marina Zablith, giocatrice esperta e capitano della Seleção. Sostituirà l’americana Laura Lopez, rimasta in patria dopo il deludente inizio di stagione. Per regolamento, Marina Zablith sarà disponibile solo dopo la conclusione del girone di andata e, pertanto, salterà la trasferta di Bogliasco del 30 gennaio. La giocatrice sudamericana debutterà col la nuova calottina nel girone eliminatorio dell’Eurolega che si giocherà in Francia, a Lille, dal 5 al 7 febbraio e in campionato nella prima giornata di ritorno, in programma a Prato il 13 febbraio. Lungo e articolato il curriculum di Marina Zablith nata a San Paolo il 3 marzo del 1987 e quindi vicina a compiere il 29esimo compleanno. Nella sua lunga carriera ha disputato cinque mondiali ed è stata, per nove anni di fila, il punto di forza della Esporte Club Pinheiros, la più grande ed importante  società polisportiva del Sudamerica. Gran fisico, è alta 1.82, può giocare indifferentemente come centrovasca e difensore ma all’occorrenza anche come centroboa. Proviene da una famiglia di sportivi. Il padre, ranista di livello, ha disputato due olimpiadi, Roma 1960 e Tokio 1964,  la madre, anche lei nuotatrice, è stata campionessa del Brasile e la sorella ha praticato nuoto e giocato a pallanuoto.

Queste le prime parole di Marina Zablith che ha cominciato ad allenarsi nella piscina Cappuccini agli ordini del tecnico Maurizio Mirarchi. “ Per me è un anno importante. Ad agosto c’è l’appuntamento con i giochi olimpici a Rio e vogliamo ben figurare perché a guardarci sarà l’intero paese. La chiamata della Waterpolo Despar Messina è motivo di grande orgoglio perché avrò la possibilità di giocare  in un club molto organizzato, con atlete molto forti,  e con un allenatore che mi farà crescere dal punto di vista tecnico-tattico. Conosco molte delle ragazze in squadra per averle già affrontate col Brasile. Sono sicura che la squadra peloritana centrerà obiettivi importanti e, ovviamente, spero di dare il mio contributo”.

Entusiasta per il nuovo arrivo, il coach  della Waterpolo Despar Messina, Maurizio Mirarchi : “Confidiamo in un rapido inserimento di questa atleta che, giocando in più ruoli,  può consentirci pluralità di schemi,  migliori rotazioni e ci darà fisicità. Mi aspetto molto da lei. La società ha fatto un ulteriore sforzo per  non lasciare nulla al caso. Stiamo per entrare nella fase decisiva e speriamo di raccogliere i frutti del lavoro anche con il contributo di Marina Zablith. La Lopez, purtroppo, nonostante i tentativi fatti, non si è integrata bene e, alla fine, è stato meglio per tutti interrompere il rapporto”.

Soddisfatto anche il presidente della Waterpolo Despar Messina, Felice Genovese, volato a Belgrado per stare vicino alle quattro giocatrici peloritane presenti nel Setterosa impegnate ai campionati europei: “ Ho fiducia in Marina Zablith che può rappresentare il classico valore aggiunto. Il mercato delle straniere, nell’anno delle olimpiadi, è stato particolarmente difficile perché sono mancati i soliti canali di riferimento. Spero che la brasiliana sia la scelta giusta anche perché si tratta di una giocatrice esperta e capace di ricoprire più ruoli”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi