Messina

13enne perde 4 dita per un petardo

Il tredicenne di Giostra avrebbe trovato il botto in strada e cercato di accenderlo

13enne perde 4 dita per un petardo

I medici della Chirurgia plastica dell’ospedale Papardo lo hanno operato per ore durante una notte drammatica, ed hanno ricostruito il più possibile la sua mano sinistra. La mano di un ragazzo messinese di 13 anni investita dalla deflagrazione di un micidiale petardo inesploso che era rimasto sull’asfalto, senza perdere la sua minaccia, per quasi 15 giorni. Quel dramma che sempre si teme per effetto dei botti di Capodanno, a Messina e altrove, e che quest’anno sembrava scongiurato –ovvero uno o più feriti gravi –si è purtroppo consumato la sera del 14 gennaio, quando la notte di San Silvestro era ormai solo un ricordo.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto