Stromboli

Arrivo del nuovo anno
salutato sul cratere

Da una ventina di italiani, francesi e svizzeri, a quota 900 metri

Arrivo del nuovo anno salutato sul cratere

Nella vulcanica isola delle Eolie continua la tradizione che ormai si ripete da decenni. L'arrivo del nuovo anno è stato salutato sul cratere dello Stromboli. La carovana di turisti, composta da una ventina di italiani, francesi e svizzeri, al seguito della guida Marzio Zaia, in arte "Zazà", dopo aver scalato la montagna, ha atteso l'arrivo del 2016 sulla cima dello Stromboli, a quota 900 metri sul livello del mare. E tra uno "sbuffo" e l'altro del vulcano, c'è stato anche il "botto" delle bottiglie di champagne per salutare l'arrivo del nuovo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi