Messina

Accorinti illustra
gli obiettivi del 2016

Al primo posto la realizzazione del nuovo porto di Tremestieri, poi il secondo Palazzo di giustizia

Accorinti illustra gli obiettivi del 2016

"Fatemi completare il mandato e poi saranno i cittadini a decidere". Così il sindaco Accorinti durante la conferenza stampa di fine anno a Palazzo Zanca. Il primo cittadino ha detto di assumersi la responsabilità, assieme alla sua Giunta, sulla mancata approvazione del bilancio. E ha individuato gli obiettivi del 2016: al primo posto la realizzazione del nuovo porto di Tremestieri, poi del secondo Palagiustizia. "Saranno abbattute le baracche di coloro che hanno avuto una vera casa al rione Taormina", ha aggiunto, mentre la cosa che gli ha dato "più gioia nel 2015" è stata l'assunzione dei precari del Comune. "L'Atm è un modello per le altre partecipate", ha evidenziato poi con una punta di orgoglio. Ottimismo sul fronte della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti ("pronti progetto e impiantistica per il porta a porta").

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Referendum: alle 12  ha votato il 16,8%, ma con disagi

A Messina il No al 70%

di Domenico Bertè