Messina

“#unamanopergliamicisenzatetto”, in centinaia l’hanno data davvero

Straordinaria risposta all’appello dell’associazione Messina Giovane. Raccolti fondi e vestiti che verranno consegnati ai senza fissa dimora

“#unamanopergliamicisenzatetto”, in centinaia l’hanno data davvero

Un successo al di là di ogni aspettativa. Oltre trecento persone hanno risposto all’appello lanciato, attraverso i social network, con l’h ashtag #unamanopergliamicisenzatetto. L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, si è svolta a piazza Cairoli. Tanti messinesi hanno donato vestiti o somme di denaro da destinare ai senza fissa dimora. L’associazione “Messina giovane” devolverà il ricavato al gruppo “Quelli del lunedì” che, a ogni inizio settimana, si reca alla Stazione centrale per fornire assistenza ai senza tetto. Quest’anno, a differenza dallo striscione delle edizioni precedenti, con le mani apposte è stato realizzato un tetto simbolico in legno, che verrà esposto alla Stazione come simbolo di solidarietà e di condivisione con tutti coloro che soffrono la fame e il freddo, a volte anche per loro scelta, a volte per drammatiche vicende familiari ed esistenziali.

La raccolta di abiti e altri beni materiali andrà avanti, considerato che la "casetta" colorata con le "mani benefiche" è stata collocata in via dei Mille e vi rimarrà fino all'arrivo del prossimo anno. E il 3 gennaio si terrà un pranzo al termine del quale verrà consegnato il vestiario raccolto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi