Milazzo

Nubi nere si levano dall’Edipower, un comprensorio nel panico

Insediamenti industriali e qualità dell’aria. L’assessore Maisano: esposto in Procura e richiesta al prefetto

Nubi nere si levano dall’Edipower, un comprensorio nel panico

 Ancora fumi sospetti si levano nel cielo mamertino. Tanti cittadini hanno segnalato la presenza di alcune fumate nere, provenienti dalla centrale Edipower di San Filippo del Mela, nella giornata di sabato. Fenomeni non nuovi, denunciati a più riprese, che sollevano ancora una volta la problematica delle emissioni da parte degli insediamenti industriali. Una “visione” di pochi minuti che però ha colpito quanti osservavano dalla Marina Garibaldi i fumi dirigersi, per il gioco dei venti, verso la valle del Mela. Qualche giorno fa invece era tornata la puzza di gas, soprattutto sulla cortina del porto che ha creato i consueti fastidi alla popolazione, ma anche ad alcuni turisti che erano in attesa di imbarcarsi e che non comprendevano le ragioni di quell’aria così acre. Ma c’è stato anche chi, puntualmente, ha sofferto del rossore agli occhi e del mal di testa. Scene insomma già viste e alle quali la gente sembra essersi, purtroppo ormai abituata, "stanca" anche delle prese di posizione, a volta anche e solo ad effetto, della classe politica. L’assessore all’Ambiente del Comune di Milazzo, Damiano Maisano, confermando quanto accaduto, annuncia iniziative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi