Messina

Stabilizzazione precari
La Cisl soddisfatta

"Ma sarebbe un grosso errore non portare a compimento la procedura anche per le categorie C e D", sottolinea il segretario provinciale della Fp, Calogero Emanuele

Stabilizzazione precari La Cisl soddisfatta

La pubblicazione dei bandi per la stabilizzazione dei precari da parte dell’Amministrazione comunale di Messina, per la Cisl Funzione Pubblica, testimonia come il lavoro svolto al tavolo di delegazione e il controllo da parte della Commissione ha dato i suoi frutti.
«Ma sarebbe un grosso errore non portare a compimento la procedura anche per le categorie C e D – sottolinea il segretario provinciale della Cisl Fp, Calogero Emanuele, perché si metterebbero a rischio le risorse assunzionali degli anni 2010 e 2011, pari a 1.079.067,76 euro e nel contempo si obbligherebbe ad rivisitazione dell’intero accordo con un’inevitabile riduzione del tetto massimo delle ore di contrattualizzazione. Praticamente si ripartirebbe dalle scongiurate 11 ore, con serie responsabilità riconducibili a dirigenti e funzionari inadempienti».
Il piano di stabilizzazione esitato non corrisponde alle aspettative della Cisl Funzione Pubblica che ha contestato prima e continua adesso a nutrire dubbi sulla corrispondenza dei calcoli sulle risorse assunzionali «ma rappresenta comunque un’ancora di salvezza per i circa 300 contrattisti comunali soprattutto se guardiamo alle ultime notizie a livello nazionale e regionale sulla vertenza dei precari».
A tal proposito la CISL FP stigmatizza gli esiti degli ultimi incontri tra Regione e Governo centrale sulla vertenza precari rilevando che, come sempre, «è stato fatto uno sporco gioco al ribasso sulla pelle dei lavoratori. Una misera proroga di un anno non mette al coperto gli Enti in dissesto e pre-dissesto creando seri pericoli per tutti i contrattisti ed in particolare per quelli in scadenza perentoria il 31/12/15, in servizio anche nel Comune di Messina».
«Come Cisl – sottolinea Calogero Emanuele - ci siamo battuti per portare a soluzione il piano proprio perché lo scenario non fa intravedere un futuro positivo ma, purtroppo, assistiamo a prese di posizioni incomprensibili da parte anche di Organizzazioni Sindacali che dovrebbe guardare l’interesse generale e non particolare, sostenendo tesi al buio e senza costrutto».
La Cisl Fp, nella consapevolezza della necessità di trovare soluzioni condivise per garantire condizioni dignitose ai contrattisti del Comune di Messina, vigilerà senza sosta affinché si imprima una decisa accelerazione sulle procedure relative a tutte le categorie, mettendo in campo ogni possibile soluzione migliorativa in linea con la strategia propositiva da sempre caratteristica della Cisl, un sindacato che privilegia la proposta alla protesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi