Milazzo

Angoscia e conto alla rovescia

Il destino dei contrattisti di Palazzo dell’Aquila. In 170 rischiano lo stop dopo Capodanno se la Regione non troverà le risorse

Angoscia e conto alla rovescia

 Mai come quest’anno la vicenda dei precari rischia di assumere risvolti drammatici qualora da qui al 31 dicembre non arriverà un seppur minimo segnale che consenta al personale in servizio di poter tornare al lavoro il 4 gennaio. Una situazione che oltre a tenere in forte ambasce i 170 contrattisti di Palazzo dell’Aquila preoccupa parecchio anche i sindacati che stanno cercando di sollecitare il più possibile le istituzioni a tutti i livelli. «Prendiamo atto della condivisione del sindaco e dell’Amministrazione al problema dei precari, ma chiediamo anche azioni concrete per dare risposte a 170 persone che stanno vivendo una situazione drammatica – afferma Giovanni Coledi –. Non è possibile che ogni anno il mese di dicembre si trasformi in un periodo di angoscia per questi lavoratori». L’esponente sindacale evidenzia che nel corso dell’ultima riunione il sindaco ha esposto con chiarezza la situazione che riguarda Milazzo e le difficoltà esistenti sia per la situazione finanziaria, sia per l’assenza –ribadita anche dal segretario generale Mario Riva – del Piano del fabbisogno del personale che è un adempimento fondamentale a qualsiasi altro atto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi