Bisazza, Ainis e Basile

Messina, occupate altre tre scuole

Al Classico La Farina lezioni regolari con spazi di autogestione, allo Scientifico Archimede studenti responsabili

Messina, occupate altre tre scuole

Mentre altre tre scuole, i licei Bisazza, Ainis e Basile intraprendono la via dell’occupazione (e i presidi chiedono puntualmente l’intervento delle Istituzioni) al liceo classico La Farina, dove la protesta è esplosa per prima con il successivo intervento della Digos, sarà avviata da oggi una innovativa “occupazione democratica”. Dopo lo sgombero che ha posto fine alla solita protesta del periodo a cavallo tra novembre e Natale, dopo un fine settimana di silenzi e di non poche tensioni soprattutto sui social network, la dirigente scolastica Pucci Prestipino e i rappresentanti degli studenti hanno ieri dialogato costruttivamente, raggiungendo alla fine un accordo di massima. Da oggi le lezioni torneranno a svolgersi regolarmente dalle 8 alle 14 ma quanti vorranno, potranno dedicarsi a spazi autogestiti (assemblee, incontri, dibattiti) anche se risulteranno assenti. Alle 18, però, il plesso dovrà essere liberato.

Tutti i dettagli nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud

Commenti all'articolo

  • Prof. Anselmo Cananzi

    03 Dicembre 2015 - 21:09

    Per correttezza di informazione è bene precisare che l'Ainis non è stato occupato, ma è stata una civile e democratica forma di sit-in mancando quindi le caratteristiche dell'occupazione: l'accesso all'istituto non è stato bloccato, né l'attività didattica, degli uffici e dei collaboratori. Prof. Anselmo Cananzi (genitore) Titolare Legislazione e organizzazione scolastica Conservatorio Corelli.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi