messina

Arrestato rapinatore seriale

Si chiama Vincenzo Burrascano l’uomo che nella notte tra venerdì e sabato, nel giro di poche ore, ha messo a segno un tentativo di estorsione e due rapine nella zona di Provinciale

Arrestato rapinatore seriale

Si chiama Vincenzo Burrascano l’uomo che nella notte tra venerdì e sabato, nel giro di poche ore, ha messo a segno un tentativo di estorsione e due rapine nella zona di Provinciale.

Tutto è iniziato alle 3 della notte tra venerdì e sabato quando il malvivente si è presentato nell’abitazione del titolare di un bar che solo tre giorni prima era stato vittima di una rapina perpetrata proprio dallo stesso Burrascano, nella quale quest’ultimo, dopo una breve colluttazione, era riuscito ad impossessarsi della collana in oro che l’uomo indossava. Suonando ripetutamente alla porta e con fare minaccioso, ha dapprima avanzato una richiesta di denaro poi, visto che non riusciva ad ottenere niente neanche chiedendo una cifra più bassa, ha proposto al malcapitato la restituzione della collana d’oro che gli aveva rapinato dietro, ovviamente, una congrua ricompensa. Il malvivente si è poi dileguato all’arrivo della Volante, intervenuta dietro la chiamata degli stessi familiari della vittima.

Poco meno di un’ora dopo, proprio mentre gli uomini delle Volanti lo stavano cercando nella sua abitazione per la tentata estorsione appena compiuta, ha aggredito un giovane per la strada e, sferrandogli un pugno in pieno volto, lo ha rapinato della somma contante di 35 €.

Non pago del bottino racimolato, poco dopo le 7 del mattino, ha messo in atto un’altra rapina. La vittima questa volta è una sessantenne che dopo essere stata strattonata violentemente  è stata rapinata della borsa contenente alcuni effetti personali e la somma di 30 €. In seguito alla caduta riportata la donna è stata soccorsa dal personale del 118 e curata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Piemonte, da dove è stata dimessa con una prognosi di 7 giorni.

Dopo averlo cercato per tutto la giornata i poliziotti della Volanti lo hanno rintracciato domenica mattina mentre girovagava senza meta nella zona della Villa Dante.

L’uomo è stato sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria e accompagnato nel carcere di Gazzi, per la tentata estorsione e per le due rapine, oltre che per il reato di lesioni personali in danno di entrambe le vittime delle rapine.

Sono in corso indagini della Squadra Mobile relative ad altre tre rapine avvenute sempre nel quartiere di Provinciale nella giornata di domenica, oltre che per la rapina ad un bar della zona avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi