Messina

Catanese fugge
da una comunità

Un ventiseienne fugge da una struttura di Mili per recarsi presso l'abitazione dei genitori, nella città etnea. Sorpreso e arrestato dai carabinieri

Catanese fuggeda una comunità

I carabinieri della Stazione di Messina Tremestieri hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Damiano Longo, catanese classe 1989, resosi responsabile di reiterate violazioni delle prescrizioni imposte dalla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, l’ultima delle quali accertata nella serata di martedì 24 novembre 2015, quando il giovane si è arbitrariamente allontanato dalla comunità “Ignazio Cannavò” di Mili Superiore, dove avrebbe dovuto permanere dalle otto di sera alle sette del mattino.

L’Autorità Giudiziaria ha quindi concordato con quanto segnalato dai carabinieri, sostituendo la misura alternativa alla detenzione, di cui il giovane stava beneficiando, con quella della custodia in carcere.

L’arrestato, rintracciato dai carabinieri di Tremestieri presso l’abitazione dei genitori a Catania, dopo le formalità di rito è stato ristretto presso la casa circondariale di Catania Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto