messina

Scatta la "Settimana del gioco"

L'iniziativa, patrocinata dal Comune, è promossa dall'associazione culturale Bios insieme ad altre associazioni giovanili della provincia di Messina

Scatta la "Settimana del gioco"

L'iniziativa, patrocinata dal Comune, è promossa dall'associazione culturale Bios insieme ad altre associazioni giovanili della provincia di Messina, Miradas, Messina Giovane, MeaCivitas, LiberaMente, Credito Accademico, AssociaLink, Rotaract, Bimaris, Morgana, Villafranca Giovane, Leo Club Messina Peloro. L'obiettivo principale quest'anno, come nelle passate edizioni, è sempre quello di riscoprire la voglia, l'utilità e il piacere di stare in compagnia per trascorrere momenti di divertimento e trasmettere i valori dell'aggregazione e dello svago, dell'unione e del ritrovo collettivo, oltre che della sana competizione. Per rendere l'iniziativa ludica e ricreativa più dinamica e appassionante, saranno coinvolte le realtà locali cioè scuole, oratori, ludoteche, pub e bar, associazioni culturali, negozi di giocattoli e attività commerciali di ogni genere, giornali, radio, tv e siti internet. I cittadini potranno cosi scegliere ogni giorno della Settimana del Gioco in Scatola, ovunque andranno, giochi in scatola con cui divertirsi in compagnia di amici e parenti accumulando ore e ore di gioco utili per fare vincere la propria città. Lo scorso anno Messina è stata la quinta città più giocosa d'Italia con oltre duemila persone, tra ragazzi e adulti, famiglie e bambini. La Settimana del Gioco in Scatola rientra nel progetto ludico internazionale lanciato da Hasbro nel 2010 e negli ultimi quattro anni, grazie alla massiccia adesione da parte dei Comuni e l'immancabile partecipazione dei cittadini, l'Italia ha raggiunto ragguardevoli risultati. Lo dimostrano le cifre da record della quarta edizione: in una sola settimana oltre 50 mila persone hanno disputato più di 30 mila partite e scattato altrettante foto, per un totale di 19.464 ore di gioco, ben 811 giorni dedicati ai grandi classici del gioco in scatola, dal Monopoly al Forza 4, dal Cluedo all'Allegro Chirurgo. Più di due anni di gioco in soli 7 giorni, un vero record mondiale. La città vincitrice riceverà in premio un carico di giochi in scatola Hasbro da devolvere in beneficenza. L'ente prescelto dovrà essere senza finalità di lucro, costituito da un gruppo di persone unite per il raggiungimento di un determinato scopo di interesse collettivo e che utilizza le proprie risorse finanziarie per scopi educativi, religiosi, culturali, sociali e di pubblica utilità. L'entità del premio è in via di definizione. Verrà realizzata e consegnata ufficialmente una targa celebrativa "Città del Gioco 2015" che il Comune potrà esporre, a sua discrezione, all'interno dei propri spazi. Questi gli appuntamenti in calendario: domani, venerdì 20, dalle 9 alle 12, al Palacultura, nella sala 70 posti, un incontro pubblico per la Giornata dell'Infanzia e dell'Adolescenza "Il diritto a giocare"; sabato 21 e domenica 22, dalle 10 alle 22, nell'androne di Palazzo Zanca; lunedì 23, dalle 16 alle 20, al Centro di Aggregazione Giovanile, via S. Quasimodo a Villafranca Tirrena, e dalle 16 alle 21 al Neverland Park di Messina; martedì 24, dalle 9 alle 12, al reparto di pediatria dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "G. Martino", e dalle 16 alle 20 nella Casa comunale di riposo per anziani "Casa Serena"; mercoledì 25, dalle 10 alle 13, al Centro diurno "Camelot" di Messina, e dalle 16 alle 22, alla Galleria Vittorio Emanuele, Piazza Antonello; giovedì 26, dalle 16 alle 21, alla Feltrinelli Point di Messina; venerdì 27, dalle 15 alle 20, all'oratorio "San Domenico Savio"; sabato 28, dalle 10 alle 13, all'Istituto "lgnatianum"; sabato 28 e domenica 29, dalle 10 alle 22, nell'androne di Palazzo Zanca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto