Messina

Cittadini, furbetti
e... buddaci impuniti

Auto “in sosta” blocca Provinciale. Fermi bus, pullman, mezzi di soccorso e centinaia di auto

Cittadini, furbettie... buddaci impuniti

 Un’ora di inferno quella vissuta ieri mattina in via Catania da centinaia di automobilisti e conducenti di bus dell’Atm stracarichi di viaggiatori, pullman diretti anche all’aeroporto di Catania e mezzi di soccorso, a causa di una Renault “Clio” nera parcheggiata in sosta vietata (ma sarebbe più corretto dire in mezzo alla strada) che ha letteralmente bloccato la circolazione. Traffico paralizzato che ha provocato, a poche decine di metri dalla chiesa di Santa Maria del Gesù, una fila chilometrica che ha imprigionato, per colpa dei cordoli del tram che non davano alcuna possibilità di “fuga”, centinaia e centinaia di persone. Quaranta minuti sono serviti alla polizia municipale (ma non sappiamo quando la segnalazione sia giunta alla centrale operativa) per arrivare sul posto, e davvero poco hanno potuto fare gli agenti per “punire” quell’automobilista incivile: una multa da poche decine di euro a fronte di un danno alla città e ai cittadini davvero incalcolabile. La domanda a questo punto, come direbbe qualcuno, sorge spontanea: ma dove sono i carrattrezzi e perché, oltre alla semplice multa, nessuno ha pensato di denunciare l’automobilista per interruzione di pubblico servizio visto che i mezzi di linea bloccati per più di 60 minuti erano davvero tanti? Alla fine la giovane proprietaria si è fatta vedere: è arrivata calma calma, parlando al cellulare e assolutamente incurante di quello che aveva causato. Ad un applauso liberatorio dei presenti non ha neppure interrotto la telefonata e, sempre con il telefono all’orecchio, ha messo in moto ed è andata via. Ecco la Messina degli impuniti!3(gi.pa.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi