Messina

Al via con "Buchettino" il Teatro Ragazzi

Tratto da Le Petit Poucet di Charles Perrault (1628-1703), una fiaba per adulti e bambini, con la regia di Chiara Guidi

Al via con "Buchettino" il Teatro Ragazzi

Per la prima volta in Sicilia, “Buchettino” spettacolo di repertorio della compagnia Socìetas Raffaello Sanzio, apre il cartellone di Teatro Ragazzi del teatro Vittorio Emanuele, nell’ambito delle composite attività del progetto “L’Atelier. Itinerari culturali”, in scena da martedì 17 a giovedì 19 novembre, al Vittorio Emanuele.

Buchettino ha debuttato il 2 maggio del 1995 al Teatro Comandini di Cesena, sede della compagnia, e da ormai 20 anni continua a incontrare bambini di tutti i continenti. Spettacolo tratto da Le Petit Poucet di Charles Perrault (1628-1703), una fiaba per adulti e bambini, con la regia di Chiara Guidi, scene e ambientazione sonora di Romeo Castellucci, adattamento del testo, Claudia Castellucci, narratrice, Monica Demuru,m rumori dal vivo di Andrei Benchea, Carmen Castellucci, tecnico macchinista e regia sonora: Paolo Baldini, cura: Valentina Bertolino, Stefania Lora, amministrazione: Michela Medri, Elisa Bruno, Simona Barducci, Massimiliano Coli, una produzione  Socìetas Raffaello Sanzio, che affascina ancora, tutti e a tutte le età.

Nella semi-oscurità di una grande camera di legno ogni spettatore si stende sotto le coperte del proprio letto. Comincia con questa disposizione lo spettacolo che vuole riprodurre la tipica condizione della ricezione della fiaba. La Narratrice comincia il suo racconto seduta al centro della camera, e nel momento stesso in cui evoca i fatti, se ne ode il suono, riprodotto da altri attori che si muovono fuori dalla camera. C’è una topografia acustica esattamente localizzata che aumenta la sensazione di protezione interna, soprattutto quando fuori si scatenano tempeste o le esplosioni d’ira dell’orco.

Questo spettacolo ha fatto il giro del mondo e ne esistono versioni, curate e dirette da Chiara Guidi, in Cina, Corea e Giappone. “Buchettino” conferma a pieno titolo di essere uno dei “maggiori” spettacoli nella storia del teatro ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi