Messinambiente

Di Maria e De Vincenzo rispondono al gip

Gli interrogatori di garanzia per l’inchiesta. “Bocche cucite” invece per il contabile Inferrera, il broker Buttino e l’imprenditore Gentiluomo

Di Maria e De Vincenzo rispondono al gip

 Solo in due, Di Maria e De Vincenzo, hanno scelto di rispondere alle domande del gip e del procuratore aggiunto Sebastiano Ardita, che ha coordinato l’intera indagine di polizia e carabinieri insieme al sostituto Stefania La Rosa. L’ex ad Di Maria, che era accompagnato dal suo difensore di fiducia, l’avvocato Giuseppe Forganni, ha fornito la sua versione dei fatti sulle decisioni che ha adottato nel lungo periodo in cui si è trovato al vertice della partecipata, argomentando con una serie di dati concreti le sue affermazioni. Anche l’imprenditore De Vincenzo ha risposto alle domande, e ha tenuto una precisa linea difensiva per spiegare i suoi rapporti intercorsi negli anni con MessinAmbiente nel settore della manutenzione e pulizia dei cassonetti. Hanno invece scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere il contabile di MessinAmbiente Antonino Inferrera, che gli inquirenti considerano il vero “dominus” della società, l’imprenditore Francesco Gentiluomo e il broker assicurativo di Milazzo Antonio Buttino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi