Crisi idrica

Acqua, duemila
chiedono i danni

I moduli consegnati presso la sede di Confcommercio Messina, in appena quattro giorni

Risarcimento danniDuemila richieste

“Sono oltre duemila i moduli per la richiesta dei risarcimenti all’Amam, consegnati presso la sede di Confcommercio Messina, in appena quattro giorni. Cittadini e imprenditori danneggiati dalla perdurante carenza di acqua in città sono intenzionati ad andare avanti per ricevere gli indennizzi che la Confcommercio e la Consumatori Associati si sono impegnati ad assistere a titolo completamente gratuito. Oltre alla consegna dei moduli brevi manu è possibile scaricare il modello da compilare e consegnare alla Confcommercio per avviare l’azione presso il giudice di Pace, sul sito confcommerciome.it. Le prime udienze si terranno ad inizio gennaio, come assicurato dall’avvocato Ernesto Fiorillo, il quale assisterà a titolo completamente gratuito quanti vorranno aderire all’azione risarcitoria.
“L’altissimo numero di modelli consegnati e le numerose persone che sono venute alla Confcommercio – afferma Carmelo Picciotto – è la dimostrazione di quanto la gente sia stanca di questa situazione. Apprendo che le Procure di Messina e Catania stanno indagano e sono soddisfatto perché dopo i primi due giorni di crisi avevo chiesto che venissero individuati i responsabili”.
Si ricorda che i moduli possono essere ritirati da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 presso gli uffici di via Giordano Bruno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto