villafranca tirrena

Maxirissa, il cerchio si stringe

Potrebbero avere le ore contate i 4 complici di Giuseppe Mastronardo, il 42enne di Messina tratto in arresto nella serata di venerdì scorso per aggressione

Potrebbero avere le ore contate i 4 complici di Giuseppe MASTRONARDO, il 42/enne di Messina tratto in arresto nella serata di venerdì scorso dai Carabinieri della Stazione di Villafranca dopo aver aggredito, per futili motivi, due ventenni messinesi nel primo pomeriggio di venerdì scorso nei pressi di un locale di Orto Liuzzo.

Come si ricorderà, fuori da un ristorante sito in località Ortoliuzzo di Messina, due giovanissimi, colpevoli soltanto di aver effettuato una manovra “sbadata” per uscire dal parcheggio, sono stati brutalmente aggrediti da un altro avventore che, nel giro di pochi secondi, ha avuto man forte da altri 4 amici che erano a pranzo con lui.

Così da una banalissima discussione, si è arrivati in men che non si dica alle mani.

Con un calcio l’aggressore ha rotto entrambi gli  specchietti retrovisori dell’autovettura dei due malcapitati, uno dei quali è stato trascinato fuori dal veicolo e preso a pugni.

Ora le indagini condotte dai Carabinieri dalla Compagnia di Messina Centro e della Stazione di Villafranca stanno consentendo di stringere il cerchio sugli altri aggressori.

Le condizioni delle vittime, nel frattempo, sono migliorate, mentre il MASTRONARDO, dopo il patteggiamento della pena a 9 mesi di reclsuione, è stato posto agli arresti domiciliari.    

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi