Truffa ed esercizio abusivo

A processo falso consulente

Ha raggirato due clienti, non pagava per loro conto le tasse e li esponeva a debiti. Sergio Cardinale,43 anni, è stato rinviato a giudizio dal gup Maria Teresa Arena con le accuse di falso, truffa ed esercizio abusivo della professione.

A processo falso consulente

Le vittime sono due clienti che per anni sono stati assistiti da Cardinale nei rapporti contabili con il fisco e alla fine della storia si sono ritrovati gravati di cartelle esattoriali a più zeri: uno con 140mila euro, l’altro con ben 180mila euro. Col risultato ulteriore che in entrambii casi è stata iscritta in prima battuta un’ipoteca sulle loro abitazioni, e successivamente«si è proceduto alla vendita forzatadell’immobile di sua proprietà».
I due clienti truffati, che si sono
costituiti ieri parte civile, sono
stati rappresentati dagli avvocati
Salvatore Versaci e Elena
Montalbano, mentre il falso
consulente contabile è stato assistito
dall’avvocato Alberto
Gullino. Si sono accorti di tutto
dopo anni di “tranquillità”, andando
personalmente o con un
altro consulente all’Agenzia delle Entrate.
A chiedere il suo rinvio a
giudizio è stato il pm Alessia
Giorgianni, mentre l’inchiesta
fu gestita nei mesi scorsi dal sostituto
procuratore Liliana Todaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400