Galleria Vittorio Emanuele

L'ex discoteca
casa per barboni

Da un paio di giorni la porta dell'ex "Re Vittorio" era aperta e stamani c'è stato un blitz della Polizia municipale. Il locale devastato da un incendio il 16 novembre 2010, era divenuto dormitorio per senza tetto.

L'ex discoteca
casa per barboni

Gli uomini della sezione decoro della Polizia municipali guidati da Biagio Santagati stanno ora appurando le responsabilità. Il locale fuori esercizio dal novembre del 2010 era inspiegabilmente aperto da qualche giorno - sostengono alcuni esercenti che operano all'interno della galleria Vittorio Emanuele. All'interno, tra le rovine del devastante incendio, i segnali della permanenza notturna di barboni. Bottiglie vuote, qualche materasso. Rintracciati sia l'ex gestore che il proprietario dell'immobile affinché si provveda in tempi celeri a mettere in sicurezza il piano interrato di una vasta porzione della galleria un tempo adibita a discoteca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400