Calamona

Nuova frana fa
slittare apertura

La Statale 113 avrebbe dovuto essere riaperta oggi al transito dall’Anas, ma è stato sufficiente un quarto d’ora di pioggia per tornare indietro di 18 mesi. La rete collocata a protezione del costone non ha retto alla caduta di terriccio e pietrame: interventi eseguiti a regola d’arte?

Nuova frana fa
slittare apertura

Tutto vanificato, o quasi. Di certo anche ai più “possibilisti” appare inspiegabile come sia potuto accadere. Lavori a Calamona: oggi – proprio oggi! – la Statale avrebbe dovuto essere riaperta al traffico, secondo quanto riferito da due operai al consigliere circoscrizionale Mario Biancuzzo, ma nel tardo pomeriggio di lunedì una nuova frana, causata dal maltempo che ha imperversato su ogni versante del capoluogo avant’ieri, si è riversata sulla strada dopo aver sfondato la rete di recente collocata a protezione
del costone. Rete (o ancoraggi), è di tutta evidenza, non adeguata alle esigenze, se è vero che sono bastate pochi minuti di pioggia per causare i danni che emergono dal reportage fotografico. A Messina accade anche questo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400