Università

A Messina il ministro Profumo. Accordo con Tunisia e Marocco

Nel pomeriggio, nell'aula magna dell'Università, i tre ministri dell'Istruzione per la firma di un'intesa per potenziare la collaborazione scientifica e i progetti di sviluppo fondati sulla conoscenza

francesco profumo

Sarà il Ministro dell’Istruzione e della Ricerca Francesco Profumo a suggellare, insieme con i suoi omologhi del Marocco Lahcen Daoudi e della Tunisia Moncef Ben Salem, l’intesa fra i tre paesi per potenziare la collaborazione scientifica e i progetti di sviluppo fondati sulla conoscenza. La firma dell’accordo è prevista nell’aula magna dell’Università di Messina, oggi,  in conclusione del convegno che si aprirà alle 15, promosso dal rettore Francesco Tomasello,  per parlare di ricerca come motore di sviluppo nel mediterraneo con i rettori delle università di Rabat: Radouane Mrabet e di Tunisi Abdelafid Gharbi. Il partneriato, che si sta già sviluppando fra le tre università, ha  l’obiettivo di creare una rete di relazioni accademiche, finalizzate, fra l’altro, allo scambio  di docenti, ricercatori e studenti e ad elaborare progetti suscettibili di ricevere finanziamenti nazionali e internazionali per contribuire allo sviluppo dei tre paesi. “Messina proietta un ponte verso l’Africa" ha commentato Tomasello

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400